5 aprile 2014

Cats & rain (and rainbows)



 And when it rains on your parade, look up rather than down. Without the rain, there would be no rainbow.
(Gilbert K. Chesterton)

 E quando piove sulla tua parata, guarda in su e non giù. Senza la pioggia non ci sarebbe l'arcobaleno.
(Gilbert K. Chesterton)


Piove piove piove... ma senza la pioggia non avremmo nè i fiori nè l'arcobaleno, non vedremmo le cose belle che arrivano dopo... E l'arcobaleno ha un significato per tutti i nostri amici animali: gli egiziani portavano il lutto alla morte del miw (gatto) e credevano che ogni volta che un amato micio se ne andava si creasse un arcobaleno... e una leggenda indiana dice che il ponte dell'arcobaleno è il posto in cui vanno i nostri amici animali quando muoiono, ed è lì che corrono e giocano.. finché un giorno non li raggiungiamo per continuare a giocare assieme ancora una volta. Ecco, mi commuovo, perché è ormai passato un anno da quando il mio amato micio Patrizio se n'è andato, lasciando un grande vuoto.. Me lo vedo ancora in tutti i posticini in cui amava sonnecchiare, davanti alla finestra, a bere l'acqua corrente dal rubinetto, a giocare con la sorellina Mimì... ma lui c'è ancora, è ben aggrappato ai nostri cuori. Ci manchi tanto Patrizio...
Un abbraccio anche all'Arianna che nello stesso giorno di quasi un anno fa ha perso il suo amato ninja nero Genji... chissà, magari ora son lì che corrono e giocano e dormono assieme.. mi piace pensarlo.
Oggi vi lascio con delle belle immagini in bianco e nero di gatti con la pioggia. Ne trovate altri qui, qui e qui. E speriamo che dalla prossima settimana torni il sereno (mi sono anche presa un bel raffreddore).

It rains.. but without the rain we won't have flowers nor rainbows, we won't see the beautiful things to come after the rain... And the rainbow has a great meaning for our beloved pet friends: the egyptians mourned their miw (cats) and they believed that every time a cat passed away they would create a rainbow in the sky.. There is also an indian legend about rainbows, which is the place where our beloved friends go when they die... and they run and play in the meadows until, one day, we are going to reach them to play together, again. Well, now I am moved to tears, since it was just one year ago that I lost my beloved cat Patrizio. He left an empty space behind him, and I still see him around the places he loved. We miss him so much...
A big hug to my friend Arianna as well, as she lost her beloved ninja cat Genji in the very same day. I like to think that Genji and Patrizio are now running and napping and playing together...
I leave you with some beautiful black & white pictures of cats and rain, you can find more here, here and here.
And I hope there will be sunshine next week (I also got a cold.. again!)








(questo micio somiglia a Patrizio♥)


10 commenti:

  1. Che belle le leggende dell'arcobaleno! Voglio pensare anch'io che sia così!
    Le foto in bianco e nero sono adeguate al tema della pioggia, molto delicate; vedere quella con la sagoma della testa dietro il vetro mi ha fatto pensare che quel profilo delle orecchie, così tipico del gatto, mi intenerisce appena lo scorgo! Sarebbe bello se trovi le foto fare una carrellata di "gatti in controluce", con la loro sagomina inconfondibile :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì.. l'arcobaleno è qualcosa di bellissimo, sacro e misterioso in tante culture.. è bello che sia legato agli amici animali. Il periodo e la pioggia mi hanno messo un po' di malincona, e ho pensato che ci volevano delle belle foto in bianco e nero :)
      Ottima idea quella delle sagomine di gatti, proverò a cercare qualcosa - i temi gatteschi non mancano mai! ♥

      Elimina
  2. patrizio <3 poi con l'arcobaleno è ancora più suggestiva <3 <3 chissà perchè ai mici piacerà così tanto guardare fuori dalla finestra ^^ io invece in questo periodo ho sempre sonno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io ho sonno e insonnia.. ma più o meno sempre! la finestra è il post preferito perché sono al sicuro mentre fanno la guardia :D

      Elimina
  3. Caro Patrizio... mi ricordo benissimo quando hai dato la notizia... anch'io sono certa che ora gioca nel l'arcobaleno. Ti abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Serena cara :* un abbraccio anche a te

      Elimina
  4. I mici e la pioggia...è proprio un tema molto poetico, Frida...che tenerezza il tuo dolce Patrizio, è capitato spesso anche a me di veder andarsene degli amici pellicciotti, e so che è sempre un'esperienza molto toccante...però, quando poi il dolore più forte è passato, rimangono bellissime immagini indimenticabili, piccoli frammenti di realtà che loro avevano resi preziosi, e sono sempre con noi...

    Mi è venuto in mente il micio di colazione da Tiffany, nella scena finale, quando Audrey Hepburn lo abbandona in quel vicolo, e piove da matti, e poi ha quel litigio tesissimo con George Peppard...ma poi tutto si ricuce, ed il micio viene recuperato tutto inzuppato, e loro si abbracciano e la testolina sbuca fra le braccia :-) è l'immagine più intensi di mici e pioggia che mi venga in mente :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì, è un'esperienza durissima.. però poi, una volta passato il forte dolore, è come dici te, i nostri piccoli amici rimangono sempre nei nostri cuori, e con loro tutti i bei momenti che abbiamo passato con loro, e rimane, fortissimo, l'amore che ci siamo scambiati.
      il gatto 'gatto' di Holly Golightly :) quella è una scena davvero bellissima!

      Elimina
  5. Il gatto della prima foto è troppo bello, ha la faccina tutta contratta in una smorfia per l'acqua sul muso! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sembra che stia pensando: "ma che schifo di tempo! fammi correre via di qu!i" :D

      Elimina

Thank you for your sweet message! ♥



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...